Vai al contenuto

Come asfalto sui prati

Nel 1985 Michele Rio compie sedici anni. A casa, a Ravenna, lo attendono i genitori e una torta, che la madre porterà in tavola, come sempre, intonando Tanti auguri a te con la sua bellissima voce.
Michele non sa che quella sarà l’ultima volta in cui la vedrà. Perché il giorno dopo, il corpo di sua madre verrà ritrovato senza vita in un’area di servizio vicina a Genova. Nessuno sapeva cosa ci fosse andata a fare così lontano e ovviamente nessuno immagina per quale motivo sia stata uccisa.

Per Michele inizia così un’estate picaresca che cambierà la sua vita per sempre, in cui si innamorerà per la prima volta e in cui viaggerà l’Europa a bordo di un camion insieme a Raul, un camionista solitario che ha come unico compagno di vita il suo cane. E che per qualche ragione ha deciso di aiutare quel ragazzino nella disperata ricerca dell’assassino di sua madre. Perché l’assassino ha già ucciso, lasciando sempre i cadaveri in luoghi frequentati da chi la strada la vive tutti i giorni per lavoro. E, soprattutto, continuerà a farlo.

In Come asfalto sui prati si compie un viaggio sulle strade di un’Europa tanto diversa da quella attuale. Emozioni contrastanti si susseguono senza sosta, nel corso di una lunga estate che diventa rito di passaggio all’età adulta. Un romanzo di formazione che si intreccia con una robusta trama noir.

Presentato in anteprima al Salone Internazionale del Libro di Torino 2024.

ISBN9791280575586
FORMATOCartaceo e digitale
PAGINE330

L’AUTORE

Stefano Mazzesi è nato e vive a Ravenna. Negli anni Ottanta ha lavorato come speaker radiofonico per diverse emittenti locali. L’esordio letterario avviene nel 2012, quando per Foschi Editore, nella collana I Narratori diretta da Eraldo Baldini, pubblica il romanzo Bianco come la notte, poi uscito, in edizione ampliata e riveduta, col titolo Mare bianco per Clown Bianco Edizioni nel 2021. Nel 2013, il suo racconto Il cercatore di bolle è stato fnalista al Premio Polidori. Con Nero Press ha pubblicato, nel 2015, Rosso e nero. Sempre nel 2015, la canzone Un giorno a colori, di cui è autore del testo, ha partecipato al 58° Zecchino d’Oro. Nel 2016, per Clown Bianco, è uscito il romanzo breve La voce dell’acqua. Nel 2020, il suo racconto La scelta è stato fnalista al Premio Scritture di Lago. Nel 2022 è uscito Cuore di polvere, il secondo romanzo, dopo Mare bianco, che vede protagonista il conduttore radiofonico Michele Rio.

Condividi l’articolo:

Verified by MonsterInsights